Gruppi termici ibridi

È un impianto in cui sono presenti due generatori di calore alimentati da diverse fonti di energia (combustibile fossile + fonte rinnovabile). Tra le varie combinazioni, quella con una resa maggiore è data dall’abbinamento tra pompa di calore ad aria (fonte rinnovabile) con una caldaia a gas (fonte fossile).


In quasi tutta Italia, escludendo alcune zone dell’arco alpino, il clima è tendenzialmente mite, proprio per questo la scelta di una pompa di calore ad aria risulta vincente. Al contrario, nelle zone in cui le condizioni climatiche si presentano tendenzialmente rigide e il trasferimento di calore all'interno dell'abitazione è più difficile, la pompa di calore ad aria perde la sua efficacia. In questo secondo caso, l’uso di una caldaia è molto più conveniente.

Il sistema ibrido ti fa risparmiare, ma non solo. Avendo più di una fonte da utilizzare per il suo funzionamento, ti offre sicurezza, perché, anche in caso di guasti, non resti mai al freddo.

Un altro aspetto da non sottovalutare è l’integrazione di questo tipo di sistema in fase di ristrutturazione della tua abitazione. Grazie alla struttura compatta con bollitore, pompa e componenti idraulici integrati, l'impianto ibrido può essere inserito al posto della vecchia caldaia senza dover ricorrere ad interventi troppo invasivi.

Gruppi termici ibridi