Impianti civili e industriali

Gli impianti di riscaldamento assolvono il compito di scaldare gli ambienti confinati e sono suddivisi nelle seguenti sottocategorie: 1) le caldaie autonome a camera stagna, a camera aperta o a condensazione: in origine venivano installate in ambienti interni e successivamente esternamente all’abitazione. Con la nuova Direttiva ErP (Energy related Products) del 26 settembre 2015, le caldaie a camera stagna o aperta sono state dichiarate non a norma e sono state sostituite da moderne caldaie a condensazione. L’installazione ex-novo di impianti termici di vecchia concezione è ammessa soltanto all’interno di contesti condominiali che hanno una Canna fumaria Collettiva (CC) o a Canna Collettiva Ramificata (CCR). Le nuove caldaie a condensazione si adattano ad ogni tipo di impianto esistente, a pavimento, a soffitto oppure con radiatori, ma è sempre preferibile dotarli di condotti fumari indipendenti;

Impianti civili e industriali